SHAREVOLUTION

Inaugurazione TIME OUT

Matthew Attard     Marcela Cernadas  Mauro Ghiglione      Cécile Hummel

TIME OUT

a cura di Chiara Pinardi

La mostra TIME OUT è stata inaugurata sabato 16 dicembre 2023 alle ore 18:00 presso SHAREVOLUTION contemporary art a Genova in Piazza San Matteo 17, ed è stata realizzata in collaborazione con la Galleria Michela Rizzo di Venezia. TIME OUT inaugurazione

La mostra propone un confronto tra quattro artisti, Matthew Attard, Marcela Cernadas, Mauro Ghiglione e Cécile Hummel, in una contaminazione e interazione di stimoli fra loro Così lontani, così vicini, parafrasando il celebre film di Wim Wenders.

inaugurazione TIME OUT

Le opere in mostra aprono a una nuova visione e alla capacità di guardare oltre, sono metafora della realtà sociale e culturale che stiamo vivendo, della condizione di inquietudine e spaesamento dell’uomo contemporaneo. In esse si manifesta il dispiegarsi del tempo, poiché svelano momenti passati e remoti, delineano i possibili margini di agire nel presente ed anticipano esperienze future.

Risulta imprescindibile una riflessione sullo sviluppo tecnologico e massmediale, da cui deriva da un lato, l’annullamento illusorio delle distanze fisiche e, dall’altro, la costituzione di un immaginario che tende a cancellare le differenze e a produrre omologazione attraverso l’appiattimento dell’esperienza percettiva.

Entra così in causa il concetto di sguardo. In un’epoca come la nostra, in cui l’immagine è spesso priva di spessore, si tende a perdere la capacità di immaginare. Al contrario, questi artisti sembrano conservare ancora questa capacità di mediare tra lo spazio reale e l’immaginario.

Inaugurazione Time Out
Inaugurazione Time Out

TIME OUT veduta esposizione, ingresso e sala principale

In seguito, verranno presentate delle brevi descrizioni dei lavori degli artisti presentati nella collettiva, e si potrà ossservare più in dettaglio le opere esposte.

Inaugurazione Time Out

Cecile Hummel Vetrine con disegni

inaugurazione TIME OUT

In primo luogo Cécile Hummel, nella serie dei suoi disegni, si confronta con la superficie del mondo, il suo sguardo si sposta su determinati oggetti, rilevando impercettibili trasformazioni e stratificazioni. L’artista guarda alla realtà delle cose, che cambiano sotto l’influenza del tempo e della storia.

Inaugurazione Time Out

Cecile Hummel Vetrine con gouache

inaugurazione TIME OUT

Inaugurazione Time Out

Cecile Hummel vetrine con Gouache - dettaglio

inaugurazione TIME OUT

Nella ricerca di Matthew Attard le vicende dell’immaginario risultano strettamente connesse alla tecnologia. L’artista mette in atto un’azione orientata al vedere, al fine di restituire centralità al soggetto che osserva. Ne consegue che, nelle opere della serie Ships of fools, i limiti spaziali, temporali, biologici che caratterizzano l’osservazione, sembrano allargarsi all’infinito.

Matthew Atttrd

Matthew Attard "Ship of Fools" serie di opere

inaugurazione TIME OUT

Inaugurazione Time Out

Matthew Attard Lightbox

inaugurazione TIME OUT

Invece l’equilibrio e la bicicletta, nelle opere della serie Post scriptum di Mauro Ghiglione, diventano metafora di un soggetto protagonista inconsapevole di azioni prive della capacità di predire effetti, perdendo il dominio sul bene comune da preservare. La sua ricerca testimonia una condizione esistenziale priva di ogni consapevolezza rispetto agli effetti che il dominio della tecnica sarà in grado di produrre. E l’umano vano tentativo di dominare lo spazio e mantenere l’equilibrio, la condizione della sempre possibile caduta, rivelano il tempo presente quale unica dimensione temporale possibile.

Inaugurazione Time Out

dettaglio dell'opera

Inaugurazione Time Out

Mauro Ghiglione

Mauro Ghiglione "Equilibrio inconsapevole" Installazione

Inaugurazione Time Out

Inaugurazione Time Out

Mauro Ghiglione Dittico - serie "Post Scriptum" 1,2,3

Inaugurazione Time Out

Infine, Marcela Cernadas sembra far fronte al disorientamento del mondo contemporaneo e all’urgenza ambientale imperante mantenendo vivo il senso dell’umanità. Il suo sguardo parte dall’apparenza per approdare a una dimensione metafisica, all’essenza delle cose e alla contemplazione della natura con la sua funzione consolatrice. Nella serie di lavori in mostra intitolata Tears, si instaura un dialogo tra gli alberi, la nube di lacrime d’oro e le personali visioni del mondo di chi è chiamato a vedere.

Inaugurazione Time Out

Veduta sala piccola - Marcela Cernadas

Inaugurazione Time Out

Inaugurazione Time Out Marcela Cernadas

Marcela Cernadas "Tears"

Inaugurazione Time Out

Inaugurazione Time Out

In questi artisti si intravvede lo sforzo di creare percorsi in grado di generare nuove visioni. La mostra è un invito a ritrovare il tempo per soffermarsi e riflettere, liberandoci dalle molteplici sollecitazioni sensoriali indotte dalla nostra società e che provocano, inevitabilmente, un annichilimento dell’immaginazione.